Progetti

Progetto dell’ASD Peepul Sport

“V.E.L.A. – Valorizzazione Empowerment Libere Abilità” “Giovani per il sociale 2018” 2021-22 Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche giovanili ed il servizio civile universale Ufficio per le politiche giovanili.

Il Progetto si pone come obiettivo generale la promozione delle pari opportunità ed dell’inclusione sociale delle persone con bisogni speciali attraverso l’utilizzo della vela e della risorsa mare, scenario per la sperimentazione di servizi innovativi di fruibilità sportiva, generatore di processi di socializzazione ed integrazione, di sviluppo delle capacità fisiche, sociali e relazionali.

Attraverso le attività proposte si punterà il raggiungimento dei seguenti obiettivi specifici:
1) Informare sulle opportunità, aperte a tutti, di vivere il mare (risorsa spesso poco fruita e negata i destinatari ed alla comunità locale) e le attività ad esso collegate, frequentando corsi di vela;
2) Realizzare 120 corsi di avvicinamento alla vela innovativi sia nei confronti dei beneficiari finali, sia rispetto ad una disciplina sportiva che ad oggi non risulta adeguatamente promossa, specie tra il target dei destinatari di progetto.
3) Promuovere la pratica sportiva per tutti a contatto col mare.
4) Consolidare un gruppo velico agonistico, al fine di incrementare gli esempi positivi/testimonials di sportivi capaci di gareggiare alla pari con altri atleti “normodotati”.

5) Promuovere una cultura dello sport per tutti, inteso prima di tutto come strumento di relazione, condivisione ed aggregazione.

La scuola vela

 

Progetto dell’Associazione di volontariato Peepul

“Il carosello delle pari opportunità” – “Giovani per il sociale 2018”  Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche giovanili ed il servizio civile universale Ufficio per le politiche giovanili.

Per rispondere ai bisogni espressi nel paragrafo precedente l’associazione Peepul, che già s’ impegna da anni a fornire i servizi più necessari, come l’ informazione e la prima accoglienza, laboratori di empowerment e socializzazione, orientamento al lavoro, percorsi di formazione e aggiornamento professionale, ha elaborato il progetto ‘Il Carosello delle Pari Opportunità’ per attivare tali servizi in maniera più innovativa e creativa. Il progetto mira infatti a svincolare la ‘disabilità’ dal primato della riabilitazione e dell’assistenza per divenire soggetto di riflessione ed elaborazione culturale attraverso: a) l’accrescimento delle potenzialità espressive e relazionali nel campo artistico e dello spettacolo (empowerment cioè riconoscimento e crescita personale) – nascoste e/o inespresse per difficoltà oggettive e/o discriminazioni verso la diversità – delle persone con disabilità fisiche, mentali e sensoriali; b) la promozione dell’integrazione tra diversamente abili e normodotati come esperienza di sviluppo individuale e relazionale; c) l’elaborazione di un prodotto di comunicazione moderno ed efficace nel sensibilizzare i cittadini sulle problematiche delle diversità attraverso la riproduzione/attualizzazione delle réclame del famoso programma degli anni 60/70 “Carosello”, con l’oggetto che da pubblicitario/commerciale diventa sociale, teso a lanciare un messaggio contro ogni forma di discriminazione (verso disabili, lgbt, extracomunitari, persone in condizione di povertà e di altre religioni). d) l’individuazione di percorsi lavorativi innovativi.

Il progetto carosello

 

Progetto della coop sociale ‘Cosy for You’ con la partner l’associazione di volontariato Peepul

Centro Socio Educativo “Cosy For You” – Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici 2018″- Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche giovanili ed il servizio civile universale Ufficio per le politiche giovanili.

L’iniziativa ha come obiettivo generale la rivitalizzazione dei locali posti al piano seminterrato della scuola Poerio al fine di incrementare le opportunità per giovani disabili (specie se economicamente svantaggiati) di svolgere attività ludico – ricreative e di valorizzazione delle proprie abilità, offrendo una risposta modulata sui reali bisogni. Si mira ad offrire al territorio, che ne è sprovvisto, una nuova risorsa per il mondo della disabilità, che fornisca assistenza nella risoluzione delle problematiche della vita quotidiana e favorisca processi di autonomia e empowerment, socializzazione ed integrazione (anche lavorativa). In particolare, si intende:
– Promuovere interventi integrati educativo- riabilitativi per il soggetto disabile, nel pieno rispetto della sua dignità di persona;
– Migliorare le abilità cognitive e relazionali e ridurre i comportamenti problematici dei soggetti ospiti, che rappresentano un forte ostacolo allo sviluppo e al mantenimento di rapporti adeguati con l’ambiente sociale esterno alla famiglia;
– Sviluppare le capacità ‘altre’ presenti in ogni soggetto al fine di prepararli per un loro possibile inserimento nel mondo del lavoro;
– Organizzare spazi di animazione e svago che permettano una reale e soddisfacente fruizione del tempo libero da parte delle persone disabili, così da consentirne una loro partecipazione attiva e globale ai servizi offerti dal territorio

I laboratori