Creazione spot promozionali

Il “Carosello delle pari opportunità” è un modo nuovo e simpatico di affrontare le diversità – etnica, religiosa, sessuale, sociale e sensoriale – attraverso la comunicazione pubblicitaria.
Nel quotidiano la diversità non viene considerata una ricchezza, ma una forma di inferiorità. Essere diversi significa essere inadeguati, inadatti, spesso infelici. E il diverso, frequentemente, diventa un nemico.

In collaborazione con professionisti del settore, con la realizzazione di veri e propri spot pubblicitari, si metteranno in risalto con ironia, e mai con sterile pietismo, le problematiche che colpiscono più spesso le persone con “diverse abilità”, in modo particolare i disabili.

Per questo “Il Carosello” è un’iniziativa di grande importanza perché promuove i concetti di dignità, diritti e benessere di tutti coloro che convenzionalmente sono ritenuti diversi da noi stessi, accrescendo la consapevolezza dei benefici che possono derivare dall’integrazione in ogni aspetto della vita sociale.

L’assunto di partenza è la Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino, per cui gli uomini sono tutti uguali, cioè hanno tutti gli stessi diritti. Il diritto alla vita, alla salute, al rispetto, alla libertà di realizzarsi secondo i loro desideri, di esprimere le loro opinioni, di scegliere la loro religione: tutti sono diritti imprescindibili non soggetti a differenze. Infondere coraggio per dare speranza e regalare sorrisi è il punto di partenza del Carosello delle pari opportunità.

E’ indispensabile considerare la diversità e la disabilità con una veste completamente nuova, rimettendo al centro dei servizi non più la persona come portatrice di divergenze o di handicap ma portatrice di positive espressioni di vita e, quindi, come attore, a vario livello e a vario titolo, di una vita vissuta nei vari contesti sociali.

Quindi diversità, disabilità, accessibilità e mercato sono quattro argomenti inscindibili anche per il nostro progetto che rappresenta un’evoluzione rispetto alle ns precedenti esperienze.
Negli anni scorsi ci siamo infatti già cimentati sul terreno degli spot di promozione sociale e già diversi testimonial sono scesi in campo, in veste di protagonisti, per le nostre campagne sulla fruibilità di luoghi di socializzazione (bar, pub, ristoranti, ecc.), di culto, musei e siti archeologici: gli attori Cristina Donadio e Lucio Allocca, l’artista Lello Esposito, la campionessa alle Paraolimpiadi di nuoto Imma Cerasuolo.

Lo scopo era raggiungere il pubblico e scuotere le coscienze provocando un’indimenticabile emozione.